Affordable Art Fair 2019, torna l’arte accessibile a Milano!

Affordable Art Fair Milano 2018-2019 1

Edizione 2018

Lose yourself in art. Sei pronto a perderti? A Gennaio 2019 torna a Milano Affordable Art Fair, la fiera d’arte contemporanea che negli anni ha coinvolto una sempre più vasta porzione di pubblico, portando nelle case di molti bellezza, creatività ed emozioni. L’evento, che nella scorsa edizione si è svolto in 10 città nel mondo con oltre 211.000 visitatori, è dedicato ad opere dal prezzo accessibile: quadri, sculture e non solo in vendita fino a 6.000 euro.

Partiamo con alcune curiosità. 

I paesaggi, sia naturali che urbani continuando ad essere in cima alle preferenze del pubblico. Tra i soggetti più amati c’è il mare: le vedute marine invitano a sognare e trasmettono quiete e serenità, come il costante e ritmico incedere delle onde. E pensando alle distese oceaniche, pensiamo anche al loro colore distintivo. 

Non stupisce infatti che l’arte sia anche essere associata alla cromoterapia: sembra che il blu e il verde saranno tra gli evergreen che andranno anche quest’anno.  
L’uso di una particolare tonalità di blu (la serie Blue and Rose riprende i colori Rose Quartz e Serenity) è valsa una collaborazione con Pantone all’artista Umberto Daina, portato in fiera da PICA Photo, prima galleria cinese (Pechino) a partecipare ad Affordable Art Fair. Il verde invece, con il suo potere rilassante, è tra i colori più utilizzati dall’artista Kumiko Tamura della galleria nipponica Smart Ship, novità assoluta dell’edizione 2019. Un’altra curiosità? Le opere di quest’artista sono esposte anche in un ospedale psichiatrico di Osaka.  

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da Affordable Art Fair Milano (@affordableartfair_milano) in data:

Affordable Art Fair 2019 Milano

La nuova edizione della manifestazione in programma al Superstudio Più si svolgerà dal 25 al 27 Gennaio 2019 e vedrà la partecipazione di 85 gallerie provenienti da tutto il mondo. 

Illustratori Illustri

Quest’anno Affordable Art Fair dedica particolare attenzione all’illustrazione, sulla scia di rinnovato trend di apprezzamento sia tra i giovani (per prezzi e linguaggi), sia tra i collezionisti esperti.

Chiara Pozzi, fondatrice di Illustrazioni Seriali, spazio dedicato alle più diverse forme di illustrazione, presenta uno stand con un focus su due dei più quotati illustratori contemporanei: la francese Malika Favre, i cui lavori sono stati in copertina di celebri riviste internazionali come il New Yorker e Vogue, ed Emiliano Ponzi, punta di diamante del disegno italiano contemporaneo. I due artisti hanno realizzato in esclusiva per Affordable Art Fair una serie di opere originali in edizione limitata. 

Affordable Art Fair Milano 2018-2019 2

Edizione 2018

Mediterranean Collection

Ludovica Cadario cura invece la Mediterranean Collection, nata dalla collaborazione con Gin Mare. La sezione, con un programma speciale, porta a Milano gallerie che non hanno mai esposto prima in fiera provenienti dal bacino del Mediterraneo. Un viaggio creativo dal Portogallo alla Spagna, passando per Iran e Albania. Da tenere d’occhio la galleria iraniana NIAN ART, fondata nel 2013 su iniziativa di Mahdi Mohsenian e di un team di esperti.

Affordable Art Fair Milano 2018-2019-3

Edizione 2018

Richard Heeps limited edition a Milano

Trai i grandi ritorni, quello di Bleach Box Photography Gallery (Cambridge), galleria di fotografia che sperimenta lavori esclusivamente su pellicola e con tecniche tradizionali di stampa e che presenta un’inedita limited edition creata ad hoc per Affordable Art Fair.

Mosca chiama Tokyo

Tra le tecniche più apprezzate dai fedelissimi della fiera, insieme agli oli e alle stampe fotografiche, figurano i colori acrilici.  I visitatori potranno ammirare per la prima volta gli oli su tela dei russi Anton e Alexei Tvorovy di Artis Gallery e i lavori della giapponese Sayumi Fukushima della new entry Smart Ship Gallery, le cui opere che affrontano il tema della perdita e del recupero della memoria parte anche di due importanti collezioni giapponesi, Ueno Royal Museum e il Tokyo Sato Museum.

From Turkey with love

Per la prima volta ad Affordable Art Fair Artistes Contemporains Turquie. Con sede a Parigi, la galleria rappresenta e sostiene artisti contemporanei turchi, con l’obiettivo di promuovere un dialogo culturale tra Turchia e Francia, perchè l’arte è uno spazio ideale e universale, dove ciò che unisce è più forte di ciò che separa.

A tutto talk

Per finire, ogni pomeriggio, alle 15.30 e alle 17.30, da non perdere i due cicli di talk, dedicati rispettivamente alla Mediterranean Collection e alle influenze dell’arte contemporanea su moda, musica e cinema. La sorpresa? La location sarà un’installazione ideata e realizzata appositamente per la fiera dall’artista Stefano Ogliari Badessi.

 

Queste le prime informazioni disponibili sull’imminente edizione di Affordable Art Fair 2019 a Milano. Presto nuovi approfondimenti, stay tuned!

Leave a Reply