Barbie Oriental Obsession: le bambole all’asta per la ricerca contro il cancro

Barbie Oriental Obsession Luisa via roma
Non è la prima volta che vi parlo di Barbie. Anche se la bambola in sè come gioco ormai quasi mi inquieta, trovo bellissime le limited edition che la vedono protagonista, come questa Barbie Oriental Obsession voluta dalla boutique online Luisa Via Roma in occasione dell’evento Fireze4Ever tenutosi a Firenze qualche giorno fa nel calendario Pitti Uomo87.

Sono dieci le Barbie Orental Obsession prodotte a scopo benefico, una diversa dall’altra. È interessante vedere come una delle icone delle bellezza (stereotipata) del secondo novecento – più che degli anni 2000 – si reinventi andando oltre la sua missione primaria di intrattenimento.

Bozzetto Barbie Oriental ObsessionDisegno Barbie Oriental Obsession

Le bambole sono state realizzate in esemplari unici dai designer Mario Paglino e Gianni Grossi, a partire dai bozzetti dell’artista giapponese Hiroyuki Kikuchi.

Messe all’asta su Ebay il 12 Gennaio, le dolls contribuiranno a sostenere la ricerca contro il Cancro: i proventi saranno infatti destinati alla “The Anastacia Fund”, l’associazione della cantante Anastacia (madrina dell’iniziativa) creata tramite la Breast Cancer Research Foundation.

Barbie Oriental Obsession Luisaviaroma

Una splendida iniziativa non credete? Non vi resta che godervi questo spettacolare e dorato video della creazione di Barbie Oriental Obsession!

Volete vedere un’altra magnifica Barbie da Collezione? Sono certa che vi stupirà: è quella ispirata all’iconico Karl Lagerfeld.

Leave a Reply