Scacchi a forma degli edifici iconici di Milano: Design e 3d printing di Davide Chiesa e Ideafactory

Milan Chess Set Davide chiesa scacchi milano 3d print 2
Spesso vi parlo di Milano, come potrei farne a meno? Questo poi è un anno di fermento per la città: che vi piaccia o meno, Expo 2015 si fa timidamente sentire. E non dai ieri: negli ultimi cinque anni la zona che ha cambiato più volto è sicuramente zona Garibaldi, da cui si ergono le fondamenta del nuovo skyline della città. Questo mutamento, anzi questo affiancamento agli edifici storici di avveneristici grattacieli (Torre Unicredit e Torre Diamante per dirne due) è stato catturato e miniaturizzato da un progetto solo al primo sguardo ludico. Si chiama Milan Chess Set ed è una collezione di pezzi di scacchi a forma degli edifici iconici di Milano, in cui il design incontra il 3d printing.

Nato da una collaborazione tra studio Davide Chiesa Design e Ideafactory Store, il progetto Milan Chess Set è stato presentato durante al Fuorisalone durante la Design Week 2015 ed è finalmente in vendita da fine Maggio.

Se ci pensate bene il fatto di dar vita a scacchi a forma degli edifici iconici di Milano pone una riflessione a più livelli, che comprende numerosi aspetti culturali e ideologici di un momento di grande visibilità e trasformazione della città.
Grattacieli, torri, palazzi e monumenti, declinati su una superficie orizzontale, nella loro danza senza fine offrono a chi li osserva l’illusione di uno skyline urbano non fisso, ma mutevole e continuamente in divenire. Nella dimensione orientata al futuro e alla trasformazione di questo progetto la scelta tecnologica e materica è stata quella ormai nota, seppur ancora innovativa, dello stampaggio 3D – unita all’utilizzo della polvere di nylon verniciata, che conferisce agli oggetti una sensazione di touching nuova e fresca, che incuriosisce.

Milan Chess Set Davide chiesa scacchi milano 3d print 2

Le origini degli scacchi si perdono nella notte dei tempi: nessuno sa dire con assoluta certezza dove e quando furono inventati, anche se esistono varie teorie e leggende. L’ipotesi più accreditata pone il luogo d’origine in India tra il VI e il VII sec. D.C. Quello che è sicuro è che, tra aneddoti e match entrati nella storia, ancora oggi il nobil giuoco affascina e intrattiene con la sua complessità e il suo mistero. Vi lascio con una citazione che mi ha particolarmente colpito.

Una partita a scacchi è un’opera d’arte fra due menti, che deve bilanciare due scopi talvolta disparati: vincere e produrre bellezza.
Vasily Smyslov

Tags:

Leave a Reply