CAMO, il brand uomo di Stefano Ughetti Made In Biella

Camo Stefano Ughetti Dinner Collection 1 Hai presente quando sai di dover fare una cosa ma aspetti il momento giusto, e alla fine quel momento arriva? Non saprei spiegare perchè, ma so che questo è il momento giusto perchè io vi parli di Camo su Sterlizie.

Camo Stefano Ughetti Dinner Collection

I più attenti di voi al panorama della moda indipendente italiana già dovrebbero conoscere il brand di abbigliamento uomo del biellese Stefano Ughetti – e questo tra l’altro potrebbe indicare che in effetti ho aspettato un po’ troppo. Comunque, è andata così: circa due anni fa ero andata a scovare un brand di calze da uomo molto particolari (per i curiosi: eccolo), finisco la mia visita e… prima di andare via, dietro un’altra porta mi si presenta Stefano Ughetti, elegante, gentilissimo e sorridente. Mi lascia il bigliettino e scoprirò poi che la location in cui mi trovo è il suo showroom. Da lì inizio a seguire online le evoluzioni (e che evoluzioni!) del suo brand “made in Biella”.

CAMO: come il camouflage

Classe 1974, il biellese Stefano Ughetti inizia la carriera in una ditta produttrice di tessuti per l’arredamento e dieci anni dopo, nel 2005, inaugura Superstar, un concept store di abbigliamento menswear che diventa poi ufficio creativo di CAMO, nato nel 2007.

The purpose is not to dress people, but to put them in touch with what they wear.
Stefano Ughetti

Stefano Ughetti designer Camo

Ora trattenete il fiato: quello che leggerete è un percorso a tappe che ci porta fino a oggi.

Tra il 2009 e il 2011 partecipa a diverse edizioni di Pitti Uomo e Who’s on Next, presentando a Firenze, Milano, Parigi.

A Luglio 2012, durante l’edizione Riccione Moda Italia CAMO esordisce con il suo primo defilè subito seguito a settembre e a ottobre dalle sfilate organizzate per gli eventi OnStage organizzati da Milano Unica rispettivamente a Milano e a Shanghai.
Nel 2013 torna a Pitti e disegna la divisa della nazionale mongola per la cerimonia degli Olympic Games a Sochi 2014.
Nel 2014 viene selezionato come finalista Europeo da The Woolmark Company per la nuova edizione dell’International Woolmark Prize e viene invitato come ospite alla seconda edizione dell’evento Kapok a Guangzhou in Cina dove sfila la collezione SS15 Flight Collection. A settembre dello stesso anno in occasione dell’anniversario di OnStage presenta la propria collezione tramite un’installazione presso 10 Corso Como a Milano. Ad ottobre viene invitato a partecipare alla prima edizione dei Global Denim Awards rappresentando l’Italia affiancato dall’azienda Candiani Denim.
Da dicembre inizia la consulenza come direttore creativo della linea uomo Subalpino in Cina.

Camo Arrivo Collection fw15
A gennaio 2015, in occasione di Pitti Uomo 87, Stefano Ughetti (Camo) insieme a Matteo Gioli (SuperDuper Hats) torna a Firenze come Pitti Italics, con una performance-evento per presentare in anteprima assoluta la collezione maschile Arrivo, il loro primo progetto a quattro mani, nato dalla passione comune e familiare dei due creativi per il mondo del ciclismo. La collezione FW15 CAMO si ispira invece al tema della cena come momento conviviale e si chiama Dinner.

Siete arrivati fin qui? Bene, perchè non so voi, ma io non vedo l’ora di vedere dove altro arriverà il talento dell’italiano – pardon, biellese – Stefano Ughetti!

Le immagini di questo articolo sono delle collezioni Dinner FW15 e Arrivo Fw15

Questo post è disponibile anche in: Inglese

Leave a Reply