Coco Fennell: vestiti pop da Londra (adatti anche per Halloween)

Coco Fennell sterlizie blog

Coco Fennell è un’altra di quelle storie che mi piace raccontare. Una storia di quelle nate in appartamento e finite in giro per il mondo: questo brand indipendente, creato dal nulla nel 2011 a Shoreditch (Londra) è oggi, anche grazie al web e all’e-commerce, un marchio riconoscibile per le sue forme chiave, le stampe distintive e la sua natura vezzosa.

Coco Fennell amazing cards long dress

Così ne parla la stessa designer:

When it comes to dress making I want to work with the female body, not against it, and make clothes for boobs, hips, bums and waists

Abiti che esaltano le forme in modo naturale, con quel tocco tipicamente anni ’50 e una sottile irriverenza pop che cattura l’occhio: le collezioni di Coco Fennell sono giocose e gioiose, in una parola, irresistibili!

Coco Fennell Red BirdsCoco Fennell black long dressCoco Fennell redCocoBoogie4

Non vi nascondo che ve ne parlo ora perchè molti dei look di questa fw 14-15 sono adattissimi alla serata più importante di Ottobre – sì, mi riferisco proprio alla famigerata notte di Halloween. Scordatevi i costumi da due soldi tipo infermierina-sexy o strega-tutto-tranne-che-sexy, e anche se come me non amate particolarmente travestirvi, provate a immaginarvi in uno di questi abiti con l’aggiunta di qualche accessorio ad hoc. Prevedo un effetto pazzesco!

Coco Fennell short dress cards printCoco Fennell blue short heartsCoco Fennell Short dress tigers

Il lookbook di questa collezione vi sarà sicuramente d’ispirazione. Abiti lunghi o corti, nei colori forti e passionali del nero e del rosso oppure smaccattamente pastello per un attitudine baby, o ancora, con stampe prese in prestito dal mondo delle carte da gioco o da quello spensierato e ammiccante degli anni ’70.

Coco Fennell seventies print

In più se vi piace il genere pop/visionario, vi consiglio di dare un’occhiata alla collaborazione che Coco Fennell ha fatto con Karen Mabon, per questi splendidi foulard fuori dal comune.

 

Questo post è disponibile anche in: Inglese

Leave a Reply