Margiela Couture: il ritorno di John Galliano

Margiela Couture 2015 Il Ritorno di John Galliano.

Non mi piacciono i sensazionalismi sulle news e questi sono giorni di cronaca troppo nera per lasciarsi andare a superficiali entusiasmi, ma in questo caso voglio prendere una sfilata come una buona notizia. Appena poche ore fa si è infatti svolto a Londra il fashion show di Maison Martin Margiela couture (detto Artisanal), con il debutto del suo nuovo direttore creativo: è l’atteso ritorno di John Galliano.

Brevemente, ecco perchè questa è stata la news che ha scosso di più il mondo del fashion negli ultimi mesi. Galliano – indiscusso genio, prodigio, icona – era stato costretto a lasciare le passerelle Dior in seguito ad aver espresso pesanti commenti anti-semiti in pubblico. Lontano dai riflettori per due anni, aveva ritrovato il primo vero appoggio immergendosi nell’atelier di Oscar De La Renta (scomparso lo scorso 20 Ottobre 2014), che lo aveva ospitato per fargli ritrovare la propria creatività.

Quasi contemporaneamente, in Giugno, la celebre giornalista Suzy Menkes lasciava a bocca aperta mezzo mondo svelando, in un articolo adorante, l’identità dell’allora designer di Margiela – che nei 27 anni della maison francese era sempre stata tenuta nascosta, parte di una complessa quanto spiazzante filosofia del mistero, tra classicismo e avanguardia.

Così, mentre lo sconosciuto (di nome, non certo per il talento) Matthieu Blazy balzava improvvisamente agli onori della cronaca, Renzo Rosso (proprietario di MMM) aggiungeva un’altra dose di imprevedibilità annunciando l’arrivo di un nome al contrario inconfondibile.

Il Ritorno di John Galliano: Margiela Spring 2015 Couture

#REGRAM @BOF | MAISON MARTIN #MARGIELA #COUTURE | #AW15 #LONDON

Una foto pubblicata da BDALondon (@bdalondon) in data:

#Margiela #MargielaMonday

Фото опубликовано The Business of Fashion (@bof)

 

More #Margiela #MargielaMonday details

 

A photo posted by The Business of Fashion (@bof) on

 

#Margiela #MargielaMonday

 

A photo posted by The Business of Fashion (@bof) on

E siamo al 12 Gennaio 2015: il ritorno di John Galliano è una realtà che ha per palcoscenico la fine della settimana della moda uomo a Londra e non – come sarebbe stato normale – quella della couture Parigina. Una scelta tattica che non ha fatto altro che accrescere l’aspettativa. Tutti si chiedevano: in che modo una personalità sperimentatrice e appariscente può unirsi all’estetica del bianco, del riciclo, dell’understatement? Giudicate voi.

“Love and beauty. I want to make people dream”. These are The words of John backstage, said @renzorosso #margiela #johngalliano

Un vídeo publicado por Simone Marchetti (@marchettisimone) el

 

“Love and beauty. I want to make people dream”. These are The words of John backstage, said @renzorosso #margiela #johngalliano

 

A video posted by Simone Marchetti (@marchettisimone) on

The Finale part 2 #Margiela #MargielaMonday

A video posted by The Business of Fashion (@bof) on


Quelle che vedete in questo articolo sono le immagini e i video postati su Instagram in tempo reale dai alcuni tra i 100 selezionatissimi ospiti della sfilata Margiela Spring 2015 Couture (tra cui Anna Wintour, Kate Moss e Manolo Blahnik, che ha disegnato le scarpe): sicuramente è stato il #margielamonday, ma soprattutto, in attesa del ready-to-wear, è stato il lunedì del ritorno di John Galliano. Dite la vostra!

Leave a Reply