Peri Neri: cappelli, copricapi e accessori per capelli ispirati al teatro e alla nightlife

Peri Neri headpieces

Per alcuni mesi ho lasciato Sterlizie nel cassetto, aspettando che tornasse il momento giusto. Non vi annoio con i motivi di questo silenzio, alcuni del tutto positivi, altri meno. Ad ogni modo non voglio più aspettare per raccontarvi di Peri Neri: il progetto con cui Caterina Perinetti dà alla luce bellissimi e complessi accessori per capelli (più che cappelli).

Tempo fa sono andata a trovarla nel suo studio, un caso ordinato con sorprendenti copricapi già finiti o ancora work in progress, stralci di tessuti, oggetti di ogni forma, potenziali protagonisti di una delle creazioni dell’estroversa Caterina. Naturalmente non ho resistito e ho provato alcuni pezzi:

Peri Neri, come idea, nacque nel 2012 durante il matrimonio di due amici: Caterina e la sua amica Barbara portarono un paio di dozzine di occhiali da sole molto economici decorati con bigiotteria e paccottiglie varie, da lì, visto che piacquero molto, il passo verso la decorazione di accessori fu breve.
Avendo molti amici djs e nell ambito dell organizzazione e intrattenimento notturno, la voce e gli artwork Peri Neri cominciarono a circolare facendo divertire chi li indossava.

Peri Neri headpiecesPeri Neri headpieces

Per gioco sì, ma non solo: la formazione di Caterina è teatrale, la sua esperienza nella scenografia e nella costumistica è un tratto evidente dei suoi accessori così come l’ispirazione al mondo senza freni della nightlife ibizenca.

Peri Neri headpiecesPeri Neri headpieces

La produzione di cappelli e copricapi si divide due linee: una più commerciale, l’altra devota all’ impatto scenografico ispirata ai protagonisti teatrali e personaggi fantastici, come animali, mostri, regine misteriose. Il fine da seguire è la dimensione onirica, il visionario che giace in ogni persona Peri Neri lo contestualizza facendolo materia.

Peri Neri headpiecesPeri Neri headpieces

C’è una componente selvaggia e tribale che emerge continuamente, sia in modo esplicito sia nei pezzi che potremmo definire più “urban”: è il mio tratto preferito del lavoro di Caterina.

Peri Neri headpiecesPeri Neri headpieces

Nel processo creativo non c’è progettazione: la realizzazione di ogni capo è una sorta di ready made duchampiano, dove la creatività continua anche nella scelta di far immortalare le collezioni a fotografi sempre diversi.

Qual è il tuo copricapo preferito? Scrivimelo nei commenti e condividi il post per supportare il talento di Caterina!

Tags:

Leave a Reply